Archivi tag: orgia

Questi Maschi……

Angela ed Alice, ancora nel salotto, scambiano un’occhiata soddisfatta; sono finalmente sole, possono chiacchierare, hanno molto da commentare.

– Finalmente è andata via, dice Angela. E poi, rivolta ad Alice:
– Visto? ci siamo riuscite.
-Si, ci siamo riuscite, risponde Alice ridacchiando.
– Ne dubitavi?
-No, ma non era facile trovare il sistema. Tutto bene comunque.
Le due ragazze sospendono un attimo la conversazione, ciascuna inseguendo un suo pensiero. Poi Angela riprende:
– Questi maschi….
– Son proprio scemi…..
– Belli però, riprende Angela, che serata… Continua a leggere Questi Maschi……

Annunci

Lampo Biondo e Nero

Stasera è peggio”, pensa Sonia spazzolandosi. Un lungo riflesso biondo nello specchio, uno sguardo nascosto al suo uomo.
Aggressivo, sbrigativo un po’ incazzato. Già le aveva fatto cambiare il vestito (“Non stiamo andando a messa!”), poi all’ultimo, ormai in macchina, l’aveva rimandata su, perché le calze erano troppo scure.
Ed ogni volta, anziché chiedere, ordinava. Continua a leggere Lampo Biondo e Nero

Ma dov’è Alice?

Ma dov’è finita Alice? Giro il collo mi sporgo, ma non la vedo.

Guardo davanti.

Bella cena, gente allegra e loquace. Tutto sommato bella tavolata. Io ed Alice siamo nuovi, ma nessuno ce lo fa pesare. Forse sono nuovi anche quei due più tirati, lui addirittura giacca e cravatta, lei vestitino da pomeriggio. Continua a leggere Ma dov’è Alice?

STRIP POKER . Avventure di Bea donna coraggiosa ogni tanto, complicata sempre.

    “Coppia di donne, togliti la camicetta”

    “Tolgo quello che cazzo mi pare; ho una giarrettiera, stronzo!”

    Si era portata la giarrettiera… Libera di farlo. La regola era dieci cose addosso, maschi e femmine, quello che decidevi tu.

    Centomila euro all’ingresso, diecimila ogni capo di abbigliamento. Bea aveva consegnato tutto al cassiere, soldi ed indumenti in più. Poi era stata ispezionata dalla Madama, fredda come un’ infermiera, che aveva contato le sue dieci cose, ritirato tutto il resto (ogni oggettino, persino il fazzoletto di carta) e poi chiamato: “Simon!”

    Simon era apparso, giacca da sera, nero come la notte, e l’aveva scortata in basso, dove giocavano.

Continua a leggere STRIP POKER . Avventure di Bea donna coraggiosa ogni tanto, complicata sempre.

Ci vorrebbe un caffè

Lei carina, faccino, bionda. E’ sul bordo del lettone, e si aggrappa per reggere la spinta ritmica del suo ragazzo.

Appena avanti , sul letto, c’è Alice sdraiata pancia in giù.

Io, al suo fianco, mi muovo piano per non disturbarla: capisco che ancora dorme, spossata.

Guardo i due vicino a noi: lui spinge e spinge molto meccanico, lei prende tutto, completamente concentrata. Sono isolati e assorti come se fossero soli.nylon.maschera ritaglio sfum Continua a leggere Ci vorrebbe un caffè

Sala Apposita

Suoniamo alla porta del privè. Noi non andiamo nei privè italiani, non ci fidiamo. Ma qui siamo in una grande città europea, dove tutto sembra rilassato e normale.

Suoniamo una seconda volta, con la curiosità di scoprire in che locale siamo capitati, e se la nostra ricerca su internet ci ha fatto scegliere bene.

Aprono.

Entriamo. Continua a leggere Sala Apposita